Zico appoggia Aido e cultura della donazione di organi

Il presidente dell’Udinese club Arthur Zico Orsaria di Premiaracco, in provincia di Udine, Alessandro Scarbolo, che è un socio di Aido, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, ha voluto dedicare uno spazio in seno alla serata da egli promossa con ospite d’onore Zico, l’indimenticabile fuoriclasse che ha militato nell’Udinese calcio dall’83 all’85, a favore della cultura della donazione di organi incontrando l’immediato favore del Galinho (di ritorno in Friuli dopo cinque anni) che da sempre presta la propria immagine a favore di innumerevoli iniziative benefiche e di solidarietà in Brasile, Giappone e Italia.

A Zico è stato, pertanto, consegnato, su mandato della presidente nazionale di Aido, Flavia Petrin, l’omaggio riservato alle personalità e realizzato in copie limitate: un fermacarte griffato Aido, che il campione brasiliano potrà tenere sulla sua scrivania al Centro football Zico di Rio de Janeiro. Dal canto suo Zico ha scritto una dedica e autografato una maglietta per gli amici dell’Aido divenuta immediatamente un cimelio che sarà esposto nella sede nazionale di Roma dell’Aido rappresentata per l’occasione dall’amministratore nazionale, Daniele Damele, che ha consegnato a Zico anche la borsa e la borraccia sportiva griffate Aido e il libro “Udine, cento scatti d’epoca” recentemente realizzato in collaborazione con Aido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su