UN MURALES PER RACCONTARE IL POTERE DE IL GRANDE DONO

In occasione degli anniversari delle sezioni comunali di AIDO e AVIS di Prata di Pordenone, è stato inaugurato il murales “Il grande dono” dell’artista Edoardo Nardin. Rappresenta un tributo a tutti i donatori e alle persone che dedicano parte di sé stessi agli altri divulgando il messaggio del dono.

Un grande murales che ricorda un imponente Dono dedicato a tutti coloro che dedicato parte di sé agli altri: è quello che è stato inaugurato nel comune di Prata di Pordenone in occasione delle celebrazioni degli anniversari delle sezioni comunali di AIDO e AVIS. L’opera si intitola “Il Grande Dono” ed è stato realizzato dall’artista Edoardo Nardin su una torretta dell’Enel presente nel territorio comunale.

L’idea rappresenta la sintesi dell’attività sul territorio di AIDO e AVIS di Prata di Pordenone, che hanno compiuto rispettivamente 45 e 65 anni, promuovendo la cultura del dono, dell’altruismo e della solidarietà. “Un lungo filo rosso – come spiegano le associazioni – che ha unito e unisce più generazioni e che l’artista Edoardo Nardin ha rappresentato in questo splendido murale dal titolo esemplificativo. Il Grande Dono infatti vuol essere un tributo a tutti i donatori, a tutte le persone che dedicano una parte di sé stessi, del loro tempo, della loro attenzione all’altro senza voler nulla in cambio. E le faccine, tratto peculiare dell’artista, rappresentano proprio tutti i cittadini e dunque anche i donatori passati, presenti e futuri: un insieme di persone che possono aiutarsi l’un l’altro e creare, insieme, una società civile più solidale ed inclusiva”.

L’Artista e l’Opera

Edoardo Nardin, nato a Pordenone nel 1983, ha una carriera artistica che spazia dalle arti visive alle arti performative. Laureato con lode in organizzazione dell’arte e dello spettacolo, ha lavorato in Italia e all’estero, partecipando a tournée anche in Giappone, India, Stati Uniti, Indonesia, Russia, Oman, Egitto, Tunisia, e in diversi stati europei. Ha all’attivo diverse mostre sia collettive che personali e collaborazioni con il mondo delle imprese e della cultura. Nel 2018 ha presentato una personale ospitata nella sede di Patrizia Pepe. Nel 2019 ha vinto il secondo premio del concorso nazionale d’arte “R-evolution” organizzato da Enegan Art. Nel 2021 ha scritto illustrato e il suo primo libro per famiglie dal titolo Barba Fantasy. La storia dell’Omino vestito di Rosso pubblicato da KM Edizioni di Firenze e con la Prefazione di Silvana Sperati, presidente dell’Associazione Bruno Munari.

I Quattro Lati del Murales

1. Il Dono Più Grande, la Vita: La vita, con tutte le sue sfaccettature, è il dono primario che tutti abbiamo ricevuto. Questo lato del murales ci invita a riflettere sulla meraviglia dell’esistenza e sulla gratitudine per questo dono fondamentale.

2. Grazie Chiunque Tu Sia!: Il dono anonimo rappresenta il gesto puro di altruismo. Le mongolfiere simboleggiano questo tipo di dono, che si lascia trasportare dal vento, senza sapere dove arriverà, e senza aspettarsi nulla in cambio.

3. Cosa Significa Donare?: La curiosità è la chiave della conoscenza. Questo lato del murales stimola la curiosità dei cittadini riguardo al significato profondo del dono, sia in generale sia specificamente nella donazione del sangue.

4. Ti Dono il Mio Tempo: Il tempo è uno dei beni più preziosi che possiamo donare. Un anziano e un bambino che passano il tempo insieme rappresentano lo scambio di esperienze, conoscenza e spensieratezza, mostrando come tutti possiamo donare parte del nostro tempo agli altri.

Fonte: articolo pubblicato su https://www.aidofvg.it/news/un-murales-per-raccontare-il-potere-de-il-grande-dono/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto