“STARE BENE”, L’INIZIATIVA DI AVIS PIEMONTE E AIDO PIEMONTE
PER PROMUOVERE SALUTE E PREVENZIONE TRA GLI STUDENTI

Nella cornice della sede dell’Avis Comunale di Torino, è stata presentata l’iniziativa “Stare Bene”, una collaborazione tra AVIS Piemonte e AIDO Piemonte. Questo progetto, focalizzato sulla promozione della salute e della prevenzione, si rivolge direttamente agli studenti delle scuole superiori, evidenziando l’impegno di AVIS Piemonte e AIDO Piemonte nel contribuire attivamente alla sensibilizzazione dei giovani su temi di fondamentale importanza per il benessere individuale e collettivo. Il cuore dell’iniziativa è rappresentato dalla realizzazione di materiale informativo, attentamente elaborato per offrire agli studenti strumenti preziosi di conoscenza e consapevolezza.

Il progetto “Stare Bene” nasce dalla collaborazione tra AIDO e AVIS Piemonte e si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare i giovani, studenti delle scuole secondarie di secondo grado, sull’importanza della salute e della prevenzione. Attraverso un approccio proattivo, il progetto mira a contrastare le cattive abitudini, promuovere stili di vita salutari e ridurre i fattori di rischio che possono compromettere la salute e la possibilità di diventare donatori di organi e sangue.
Una componente fondamentale del progetto è la distribuzione di una brochure informativa che affronta temi cruciali per il benessere individuale, quali dipendenze, alimentazione e malattie sessualmente trasmissibili. La brochure integra anche un QR code che indirizza gli studenti a una pagina web dedicata, offrendo l’opportunità di approfondire gli argomenti di maggior interesse e di ottenere informazioni dettagliate sulla donazione di sangue e organi.
Un ringraziamento speciale va al team di professionisti – Paola Ghiazza, Anna Abbona, Nadia Biancato, Irene Testa e Mauro Berto – per il loro impegno e dedizione nella realizzazione del progetto, insieme al Vice Presidente regionale di Aido Piemonte Fabio Arossa, coordinatore dell’attività, che esprime forte soddisfazione, insieme al team presente, ricordando che prendersi cura di sé stessi è un importante gesto che possiamo fare nei nostri confronti e nei confronti dell’intera comunità; ringrazia inoltre Cristina Bunino, presente in sala, per la collaborazione nello sviluppo della parte digitale.

L’incontro tra i coordinamenti regionali di Aido e Avis è stato utile per rinnovare gli impegni reciproci riprendendo il protocollo di intesa nato nel 2017. Valter Mione, Presidente AIDO Piemonte, si esprime così: “un lavoro importante, fatto da professionisti interni, che rende merito all’impegno che le due associazioni hanno preso solo qualche anno fa ma che intendono proseguire a favore di un supporto reciproco nei confronti della donazione degli organi e del sangue”. Anche Luca Vannelli, Presidente Avis Piemonte esprime soddisfazione: “è fondamentale dare seguito a ciò che il mio predecessore Giorgio Groppo aveva siglato, ora attualizzato e reso concreto con un progetto volto a promuovere principi cardini delle due realtà associative coinvolte”

A suggellare l’importanza dell’incontro e del lavoro svolto vi erano le Istituzioni locali: la Città di Torino rappresentata dall’Assessore Jacopo Rosatelli e dal Consigliere Pietro Tuttolomondo insieme a Sara Razzetti della Circoscrizione 7, Monica Canalis Consigliera della Regione Piemonte, la dott.ssa Anna Guermani del CRP Piemonte/VdA. Un grazie sentito anche ai volontari presenti e Vol.To ETS – Centro Servizi Volontariato Torino ETS, presente il Consigliere Marco Bani, per il supporto e la partecipazione attiva.

Aido e Avis Piemonte, in concerto con i partner e collaboratori del progetto, ribadiscono l’importanza dell’educazione alla salute e della prevenzione, elementi chiave per la promozione di una società più consapevole e responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto