Ragusa, cammino in bici per la donazione organi

Lunedì 9 maggio 2022 alle ore 10.00 partirà da piazza Igea – sede dell’ASP di Ragusa –  il  cammino in bici verso Palermo destinazione l’ISMETT per portare il messaggio  della donazione: donare la vita. Un cammino lento che si snoderà per le strade sterrate e provinciali della Sicilia fino ad arrivare a Sutera per poi raggiungere il capoluogo siciliano, lungo la Magna via Francigena, con destinazione finale l’ISMETT.

I partecipanti alla lunga pedalata soggiorneranno in tenda ospitati in luoghi ecclesiastici o in sedi di associazioni o anche in bivacchi occasionali.  Durante il percorso si uniranno al Gruppo di partenza tutte le persone che vorranno condividere questa esaltante esperienza anche solo per pochi chilometri. 
«Il messaggio che desidero trasferire alle persone è quello che la donazione degli organi serve a salvare la vita a tante persone.  Questo mi spinge a realizzare questo progetto che ha lo scopo di veicolare il messaggio della donazione a tutta la popolazione.»   la dichiarazione di Giorgio Giacomo Alfano- AIDO.

All’arrivo all’ISMETT i partecipanti al percorso incontreranno il personale sanitario, e i volontari e insieme si uniranno un abbraccio virtuale di solidarietà.   

«Un unico e semplice messaggio è quello di radicare nel cuore delle persone un sentimento di solidarietà che prevalga sull’egoismo che, purtroppo, spesso, alberga nei cuori della gente» ha aggiunto Alfano.   
«L’AIDO di Ragusa – ha sottolineato il presidente Giorgio Pluchinoha condiviso,  da subito,  questa significativa iniziativa dal forte valore simbolico e mi unisco alle parole di Giorgio Alfano nel ringraziare le istituzioni, l’ASP di Ragusa, in primis,   e il comune per avere appoggiato la manifestazione che porterà con sé un ritorno di consapevolezza della gente ad aderire alla cultura della donazione degli organi. Ai partecipanti verrà donato il “bracciale Sava Vita” AIDme realizzato dall’AIDO grazie al contributo dell’ASP di Ragusa che ringrazio, ancora una volta, nella persona del direttore generale, Angelo Aliquò

(quotidianodiragusa.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su