Profumate le ore della vostra giornata

A inizio giornata o prima di andare a dormire. Per lavorare o solo rilassarsi. Ogni momento può essere accompagnato da un olio essenziale per favorire uno stato mentale ottimale. Ecco una piccola guida per la migliore scelta

di Vita e Salute

Un buon profumo, o un buon odore, rende migliore la giornata. Il profumo è benessere, è gioia di vivere, aiuta a migliorare il rapporto con gli altri e può favorire l’introspezione e lo star bene con se stessi.
E a creare un ambiente profumato in modo naturale ci pensano gli oli essenziali (OE). Si tratta di molecole profumate che le piante immagazzinano nelle foglie, nei fiori, nei rametti e anche nella corteccia. Alle piante servono per attirare gli insetti – che ne trasporteranno il polline – o per difendersi dalle aggressioni di funghi o batteri. Noi possiamo estrarre queste preziose essenze per distillazione in corrente di vapore o per spremitura a freddo, nel caso degli agrumi.
Queste molecole, quando vengono inalate, raggiungono rapidamente la mucosa olfattiva, una regione alla radice del naso dove si trovano milioni di cellule sensibili, che trasformano il segnale in un impulso elettrico che arriva rapidamente al cervello. La zona più stimolata a livello cerebrale sembra essere il sistema limbico, il cervello antico, quello che regola le emozioni, l’umore, la conservazione della specie e la memoria.
Gli OE non sono solo molecole profumate piacevoli per l’olfatto. Diffondere questo olio in casa può migliorare il rapporto in famiglia, fa aprire al mondo coloro che sono chiusi in se stessi, infonde fiducia verso gli altri, dona positività, vivacità, estro, ma anche calma, rilassatezza, pace. Non solo, gli OE hanno un notevole potere antibatterico, antisettico, antibiotico, antimicotico, spasmolitico, attività studiate e confermate da studi scientifici.

Solo cento per cento naturali

Quando si sceglie un olio essenziale è indispensabile ricercare la qualità. Ciò che liberiamo nell’aria della nostra casa e che respiriamo deve essere puro al 100%. È indispensabile affidarsi a produttori seri e in Italia ce ne sono. Controlliamo che le piante provengano da coltivazioni biologiche controllate, che vuol dire niente uso di pesticidi, niente semi manipolati geneticamente, niente coltivazioni in serra o sistemi di maturazione forzata, solo piante provenienti dai luoghi di origine con controlli accurati sui principi attivi e raccolte nel periodo balsamico. Per essere sicuri di acquistare un prodotto di qualità è consigliabile rivolgersi alla erboristeria, farmacia o parafarmacia di fiducia.

Per scandire la nostra giornata

Il profumo è un ottimo alleato del nostro benessere e possiamo goderne i benefici da mattino a sera. Procuriamoci qualche lampada per aromaterapia, le classiche lampade con la candela che scalda l’acqua o quelle più moderne a ultrasuoni. L’importante è che sia presente un contenitore con acqua che, trasformandosi in vapore, ne trascinerà verso l’alto le minuscole goccioline. Dotiamone ogni stanza della casa. La dose per una miscela di oli essenziali è di 1 goccia per metro quadro della stanza.

Al mattino

A inizio giornata abbiamo bisogno di sprint ed energia. Per garantire un buon risveglio e una partenza col sorriso diffondiamo il rosmarino, che rinforza lo spirito, vivifica, rinfresca, rende attivi e stimola la concentrazione, magari unito a un agrume come l’arancio dolce, che comunica energia e gioia di vivere, pompelmo, che instilla buonumore e fiducia in se stessi e bergamotto, l’essenza del buonumore.

Per lo smart working

Per chi soprattutto svolge il lavoro d’ufficio in smart working, tra le pareti domestiche è utile vaporizzare miscele composte da abete bianco, un’essenza che dà energia, Abete douglas, che migliora l’umore e stimola la concentrazione, e arancio amaro, contro stress e tensione.
Per i cedimenti del pomeriggio sono due le miscele da alternare, menta piperita, una nota di testa fresca, chiarificante, che dà nuovo impulso nei momenti di svogliatezza e limone, essenza che migliora la concentrazione e aumenta la produttività.

Pranzo a casa

Anche la cucina può essere profumata, non solo per eliminare l’odore del cibo, ma anche per rendere l’ambiente accogliente e migliorare la digestione. È sufficiente liberare nell’aria bergamotto, limone e cannella per rendere ancora più bello il momento del pranzo.
Se per qualcuno il problema è la digestione del cibo, soprattutto per coloro che “portano” i problemi di lavoro a casa, possiamo vaporizzare una miscela composta da finocchio, cumino, anice e lavanda, digestiva e armonizzante.
Per pulire bene la stanza e al tempo stesso igienizzarla e profumarla, basta versare in una bacinella di acqua tiepida qualche goccia di limone o di limetta. È un’ottima miscela anche per la pulizia del frigo.

Relax in soggiorno

La sera è bello potersi rilassare su un morbido divano per leggere un buon libro, ascoltare musica o guardare la tv. Per rendere l’ambiente accogliente e caldo, misceliamo gli aromi di vaniglia, miele, cannella e bergamotto. La vaniglia ha proprietà rilassanti, il miele e la cannella sono equilibranti e trasmettono calore e protezione.

E infine la notte

Gli OE da diffondere in camera da letto possono essere rilassanti o stimolanti. Se abbiamo bisogno di un bel sonno ristoratore le essenze migliori sono innanzitutto la lavanda, ma anche neroli e camomilla blu, con proprietà rilassanti e positivizzanti. Per il sonno dei più piccoli, camomilla romana e lavanda.
Se non è il sonno quello che cercate, gli aromi che possono movimentare la notte sono quelli riscaldanti come pepe nero, ylang-ylang, patchouli e tuberosa.

Tempo di esami? Più sprint e meno ansie
  • Lo studio, specie in prospettiva di un esame, richiede tanto impegno e dedizione. Gli oli essenziali possono alleggerire il momento dello studio e renderlo meno faticoso. Diffondere le note aromatiche di bergamotto e lemongrass rende la stanza dove si studia più fresca e stimolante.
  • Nei momenti di scoramento, quando si vede solo buio e stanchezza, sono ottimi alleati mirto, che aiuta nei periodi di transizione e fa chiarezza negli squilibri interiori; abete bianco, che dona forza ed energia; issopo, nei casi di esaurimento, spossatezza, scarsa concentrazione e timore di non raggiungere lo scopo che ci si è prefissato; menta piperita, che col suo profumo fresco e chiarificante potenzia le attività logiche, la memoria e la concentrazione.
  • In prossimità di un esame l’ideale è il basilico, tonico del sistema nervoso, defaticante e stimolante mentale. Per un effetto “ready to use” si può inalare direttamente dal flaconcino o da un fazzoletto di cotone sul quale avremo versato alcune gocce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto