L’AIDO di Dairago festeggia i 40 anni di attività piantando l’Albero della Donazione

Per festeggiare i suoi primi 40 anni di attività, il Gruppo Comunale AIDO di Dairago ha piantumato nel parco del municipio l’Albero della Donazione

Dairago dà il benvenuto all’Albero della Donazione, l’albero piantumato domenica 23 aprile nel parco del municipio da AIDO per festeggiare i 40 anni di attività in paese dell’associazione: un “regalo”, quello della sezione locale dell’Associazione Italiana per la Donazioni di Organi, Tessuti e Cellule, arrivato ad una settimana settimana esatta dalla 26° Giornata nazionale della donazione degli organi.

«Ritengo questo gesto ricco di un profondo significato simbolico per due motivi – ha sottolineato a valle della piantumazione il sindaco Paola Rolfi -. Piantare un albero è un modo per ricordare chi non c’è più, ma che, con la sua scelta di donare, ha permesso ad un’altra vita di rigenerarsi. Altrettanto significativa è la scelta del gelso, un albero che è profondamente radicato nella storia della nostra comunità, così come è radicata l’attività del gruppo AIDO di Dairago, che si è costituito ufficialmente nel lontano 1981 quando la cultura della donazione di organi e tessuti era ancora agli albori».

«Da allora è stata percorsa molta strada, la cultura del dono si è diffusa ed oggi è più semplice esprimere la propria volontà di donare – ha aggiunto la prima cittadina -. Occorre però continuare a sensibilizzare i cittadini, far sì che ogni persona possa ricevere tutte le informazioni necessarie sul tema della donazione ed esprimere il proprio consenso, in vita, in maniera consapevole. Il gruppo AIDO di Dairago continua a svolgere queste attività con impegno e costanza, e a tutti loro va il mio ringraziamento. Perché il sì alla donazione è un gesto d’amore e altruismo in grado di restituire vita e speranza ai pazienti e alle loro famiglie, con la consapevolezza che ogni persona potrebbe trovarsi, anche improvvisamente, nelle condizioni di aver bisogno di un trapianto. Perché un sì alla donazione può salvare una vita, anche la tua o la mia».

Secondo i dati forniti dall’Indice del Dono 2023 – il rapporto realizzato dal Centro nazionale trapianti che analizza i numeri delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2022 all’atto dell’emissione della carta d’identità elettronica nelle anagrafi dei 7.028 Comuni italiani in cui il servizio è attivo -, a Dairago nel 2022 tra i 607 cittadini maggiorenni che hanno rinnovato la carta d’identità nel 2022 solo 306 hanno scelto di esprimersi rispetto alla donazione di organi, mentre il 40% circa si è astenuto: tra chi ha manifestato la propria volontà il 75,3% ha detto sì alla donazione.

(Paola Rolfi, legnanonews.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto