I Premi FRIUL TOMORROW per il FAIR PLAY 2022 con il patrocinio di AIDO

UDINE – ALTA RESA PORDENONE, società sportiva del sitting volley aderente alla federazione volley che punta con decisione all’inclusione dei disabili attraverso questa disciplina sportiva, con DIAMANTE REGA e ANDREA ROS e con WALTER RUSICH, delegato della Federvolley regionale al sitting volley, ANDREA E BARBARA NEGRO, fratelli cividalesi. Andrea colora la vita dipingendo con i suoi occhi, dialoga con la sorella Barbara, si amano e sono un inno alla vita, alla gioia, all’arte, al fair play. Andrea ha aperto una galleria artistica e già attuato più mostre, FEDERICA NAMOR, 25enne di San Pietro al Natisone, orfana di padre da quando aveva meno di 3 anni si è brillantemente laureata a Parigi ed oggi si occupa di onco-ematologia sempre nella capitale francese, dedita al volontariato e allo sport segue, anche se da lontano. la NBA e la Gesteco, sono i vincitori dei premi FRIUL TOMORROW per il Fair play 2022 promossi dal Comitato Friul Tomorrow in collaborazione con Associazione don Gilberto Pressacco, Vallimpiadi, Euretica e AIDO, associazione per la donazione di organi, tessuti e cellule.

La consegna dei riconoscimenti si è svolta prima della partita di basket di serie A2, Gesteco Cividale del Friuli – Tramec Cento al Palazzetto dello sport di Cividale del Friuli.

I riconoscimenti sono stati consegnati da Daniele Damele (Friul Tomorrow/Aido), Flavio Pressacco (Associazione don Gilberto Pressacco), Massimo Medves (Vallimpiadi), Lucio Marsonet, Fiorella Baseggio e Francesco Bortone (AIDO) e Roberto Novelli (vicesindaco di Cividale del Friuli) e Giuseppe Ruolo (assessore comunale di Cividale del Friuli).

Vi è un altro vincitore, MATTEO RESTIVO, ma la consegna del premio al “medico nuotatore friulano” avverrà nei prossimi giorni in quanto oggi Restivo è impegnato in gare fuori regione.

Le motivazioni che hanno spinto i volontari del Comitato Friul Tomorrow, coordinato da Daniele Damele e don Davide Larice, a premiare per l’anno 2022 degli esponenti del mondo dello sport e del sociale sono le seguenti: “trattasi di persone che operano alla guida di realtà con spirito di servizio, fair play ed etica costruendo il Friuli e l’Italia del domani e costituendo un modello educativo altamente favorevole, per giovani e non, diffondendo costantemente nella società friulana importanti valori, come l’inclusione e la donazione, agendo, come accennato, per il Friuli Venezia Giulia e l’Italia del domani senza scordare mai le proprie origini”.

Significative le motivazioni addotte dal sodalizio coordinato da Damele e don Larice per i premi a persone sensibili e decisamente modelli di vita che si desiderano ringraziare per quanto fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto