GIORNATA NAZIONALE AIDO DEL SÌ 7÷8 ottobre 2023 – VERCELLI

Sabato 7 ottobre in chiusura della Giornata Nazionale AIDO del SÌ si è svolta a Tricerro (VC) presso il Salone Polifunzionale lo spettacolo comico “Agenzia Matrimoniale” – “Moglie e buoi dei paesi tuoi, amanti e badanti di paesi distanti”.

Ben 18 protagonisti attori della compagnia amatoriale “Il Palcoscenico” hanno intrattenuto i convenuti che hanno occupato i posti a sedere del salone tricerrese, e l’evento è stato da volano per la Sezione Provinciale AIDO di Vercelli con lo scopo di informare e sensibilizzare la cittadinanza in tema di donazione e trapianto di organi. Sponsor della manifestazione il Gruppo Banca di Asti. Grande accoglienza della Famija Trisereisa e dell’Amministrazione Comunale, sempre sensibile alle tematiche sociali.

Dopo i saluti iniziali del presidente provinciale AIDO Marcello Casalino, con il sindaco Carlo Borgo e il presidente della proloco Giovanni Caramello al quale è stato donato il gagliardetto AIDO, è iniziata la commedia che è stata subito apprezzata dal numeroso pubblico presente, con tante risate e applausi scroscianti. Al termine la Famija Trisereisa ha offerto il rinfresco ai presenti in sala.

Molto sentita anche la parte dell’informazione al dono, è intervenuta la sig. Nicoletta Ferraro (moglie del presidente proloco Giovanni Caramello) infermiera presso ASLVC resso il reparto di Rianimazione dell’ospedale S. Andrea di Vercelli, che ha incentivato la raccolta di adesioni per AIDO.

Domenica 8 ottobre il Gruppo Comunale AIDO “Francesco Rolando” di Trino è sceso in campo con i suoi volontari per la Giornata del SÌ a Trino, Robella, Palazzolo Vercellese Brusaschetto con la celebrazione della Santa Messa nelle rispettive chiese parrocchiali. Al termine sono stati offerti dal Gruppo AIDO trinese i calendari “Donatori di Vita” – Anno 2024.

“Con l’occasione vale la pena di puntualizzare che ad oggi ben 1.260 trinesi hanno manifestato la loro volontà alla donazione di organi, tessuti e cellule presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Trino al momento del rinnovo della Carta di Identità” afferma il presidente AIDO trinese Mario Buffa che aggiunge: “La scelta di donare gli organi, tutt’altro che automatica e scontata, è frutto di un messaggio culturale da veicolare tramite una comunicazione efficace che raggiunga la più ampia platea possibile. Solo attraverso il consenso diffuso, come principio di solidarietà sociale, si possono cambiare i numeri della donazione e dei trapianti, restituendo speranza alle oltre 8 mila ammalati in lista di attesa”.

 Gli fa eco il presidente provinciale Marcello Casalino: Abbiamo l’obbiettivo di ridurre il più possibile il numero delle opposizioni che si aggira sul 30% delle manifestazioni di volontà al momento del rinnovo della carta d’identità, mentre il 45% non si esprime. Solo scendendo nelle piazze, organizzando eventi, andando nelle scuole (partiremo il prossimo 19 ottobre presso l’Istituto Tecnico Cavour di Vercelli) e continuando ad informare potremo migliorare questi numeri per convincere sempre di più il cittadino a fare una scelta consapevole a favore della vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto