È ONLINE IL NUOVO SITO DI AIDO PIEMONTE

Da pochi giorni è online il nuovo sito di AIDO Piemonte https://aidopiemonte.it creato grazie al contributo di Vol.To (Associazione Volontariato Torino) e tramite la realizzazione grafica di Inspire Comunication.

Il nuovo sito internet, fortemente voluto dal Consiglio Direttivo per migliorare e rendere fruibile il messaggio del dono,  presenta diverse sezioni, tutte incentrate sulle attività AIDO piemontesi. Con una grafica nuova ed un menù semplice ed intuitivo, si potrà navigare tra informazioni, progetti, news e approfondimenti vari sulla donazione di organi e sulle attività organizzate dai volontari che, da sempre, si dedicano alla divulgazione della cultura del dono.

Tramite il nuovo sito internet è possibile conoscere con facilità tutti i canali per sostenere l’associazione e per dichiarare la propria volontà favorevole alla donazione, nonché per entrare in contatto con le sedi e diventare volontario. Di assoluta novità la sezione dedicata alle aziende, agli enti e alle scuole che desiderano portare la nostra associazione al loro interno con corsi di informazione permettendo di accrescere la rete in cui Aido si inserisce.

Siamo orgogliosi di questo nuovo e grande lavoro – dichiara il Presidente Regionale Valter MioneAIDO Piemonte è un’associazione che punta ad essere disponibile ad aggiornarsi ed a migliorarsi costantemente. Solo così è possibile rendere il messaggio della donazione moderno e fruibile da tutti”.

Continua Fabio Arossa, Vice Presidente Vicario che ringrazia tutti i volontari che hanno partecipato alla creazione del sito, in particolare i membri della redazione piemontese Pierpaolo Bottino, Cristina Bunino e Irene Testa che hanno curato i testi e i contenuti: “É stato un lavoro che ha richiesto tempo ma siamo convinti di aver realizzato un prodotto di qualità, agevole e ricco di spunti. Il sito verrà costantemente migliorato e aggiornato in modo da garantire un valido servizio al cittadino che intende compiere una scelta consapevole rivolta alla donazione di organi.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su