blood pressure, ekg, health-3312513.jpg

Donazione organi a Brindisi, gesto d’amore del 32enne caduto in cantiere

Attività concluse nel pomeriggio all’ospedale «Perrino»

Sono iniziate alle sei di questa mattina, 16 marzo, e si sono concluse poco fa all’ospedale ‘Perrino’ di Brindisi le operazioni che hanno portato alla donazione multiorgano del 32enne, Andrea Santorsola. L’uomo è morto ieri sera nello stesso ospedale dove era ricoverato in seguito ad un incidente sul lavoro avvenuto martedì a Mesagne (Brindisi). In azione diverse équipe provenienti da Roma, Napoli, Palermo e Bergamo, e sono state coordinate dalla dottoressa Ada Patrizio, responsabile aziendale delle attività di prelievo degli organi. Si tratta della seconda donazione multiorgano dell’anno a Brindisi.

«Da una vita spezzata per un tragico incidente sul lavoro – si legge in una nota dell’Asl di Brindisi – rinasceranno altre vite grazie all’immenso atto di generosità dei genitori». Vicinanza alla famiglia espressa anche dal commissario straordinario Asl Brindisi, Giovanni Gorgoni: «Grazie per il grande gesto di altruismo che salverà la vita di altre persone e che rinnova la speranza dei tanti pazienti in attesa di trapianto».

(lagazzettadelmezzogiorno.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto