Sala operatoria

Donazione multiorgano in Puglia

Il sì dei familiari di un 72enne diventa speranza per altri pazienti

Il prelievo è avvenuto all’ospedale Dimiccoli di Barletta: grazie all’assenso espresso dai parenti di un paziente di Bisceglie, sono stati donati fegato, reni e cornee.

Una vita che finisce ma diventa speranza per altri pazienti. Nuova donazione multiorgano in Puglia, all’ospedale Dimiccoli di Barletta. Grazie al sì espresso dai familiari, un uomo di 72 anni di Bisceglie ha donato il fegato, i reni e le cornee. 

«Dobbiamo ringraziare la moglie e i tre figli per il loro corale e sentito si alla donazione», afferma Giuseppe Vitobello, coordinatore dei trapianti per la Asl Bt. Nella sala operatoria diretta da Giuseppe Cataldi all’ospedale Dimiccoli di Barletta, due notti fa si sono alternate tre diverse equipe. Il fegato è stato prelevato dall’equipe del policlinico di Bari, i reni della equipe di Foggia mentre le cornee sono state prelevate dal dottor D’Aprile della unità operativa di Oculistica di Barletta per essere inviate alla Banca degli Occhi di Mestre

«Dall’inizio dell’anno a oggi nella provincia Bat sono stati eseguiti sei prelievi multiorgano, di cui quattro a Barletta – dice Vitobellosegno questo di una crescente e significativa sensibilità nei confronti di questo importante tema»

«Il nostro pensiero e il nostro grazia va alla famiglia – dice Tiziana Dimetto, Direttrice Generale Asl Bt – per aver scelto la vita che continua. Questo territorio mostra molta attenzione nei confronti della donazione degli organi e questo ci rende orgogliosi. Le equipe di tutto il territorio lavorano all’unisono per creare le condizioni migliori perché la donazione possa essere la via privilegiata per continuare a sostenere la vita che continua».

(BariToday.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su