Donazione e trapianto: il video “Due Mamme” dell’Istituto Bandini, vince il festival realizzato in collaborazione con AIDO

Il Festival, promosso all’interno di AGORÀ AOU SENESE, è realizzato in collaborazione con AIDO e gli istituti “Sallustio Bandini” e “Monna Agnese”

Un sì o un no possono fare la differenza in tema di donazione degli organi. Ed è proprio questo il messaggio-chiave contenuto nel video che ha vinto il 1° festival organizzato dall’AIDO di Siena e dedicato alla donazione degli organi sul tema della vita, realizzato in collaborazione con l’Aou Senese. Il video, dal titolo “Due mamme”, è stato realizzato da studenti e studentesse dell’Istituto Bandini ed è stato premiato dal professor Antonio Barretta, direttore generale Aou Senese, insieme a Stefano Bechini, presidente AIDO Siena. Il secondo video classificato, realizzato sempre da studenti del Bandini, “Anche gli Zombie lo sanno”, è stato premiato dal presidente provinciale di AIDO, Aldo Granai, e il terzo classificato “Soul Sister”, realizzato da studenti e studentesse del Liceo e Istituto Monna Agnese/Caselli, è stato premiato dall’assessora alla salute del Comune di Siena.
All’evento hanno partecipato gli studenti delle due scuole superiori, insieme a professori e dirigenti scolastici. L’evento ha aperto la nuova programmazione di “Agorà Aou Senese”, nata durante la pandemia per fare e promuovere cultura nonostante il Covid e che, per la prima volta, si è svolto in presenza dopo lo stop imposto dalla pandemia. Agli studenti sono stati illustrati i programmi di trapianto di cuore, polmone e rene attivi in ospedale, dai direttori di Dipartimento dell’Aou Senese, Sabino Scolletta e Serafina Valente; le dottoresse Laura Savelli e Laura Entani Santini hanno parlato invece dell’attività del coordinamento donazione organi e tessuti, rispettivamente presso l’Aou Senese e l’Azienda Usl Toscana sudest. Il lavoro e le attività formative portate avanti dalle scuole sono state presentate da Luca Guerranti, dirigente scolastico Istituto Caselli/Monna Agnese e dal professor Giorgio Lorenzoni, docente del Bandini. Il saluto dell’Ufficio Scolastico provinciale è stato portato dalla dottoressa Angela Contestabile.

(Toscana-notizie.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su