Donazione di organi: nasce il primo sportello per inserire direttamente le proprie volontà

Al San Luigi Gonzaga di Orbassano l’accesso diretto al registro del ministero: «Oltre a esercitare un diritto, in caso di necessità, si sollevano i propri cari dalla scelta»

È il primo sportello in Piemonte dove è possibile inserire direttamente le proprie dichiarazioni nel registro del ministero della Salute. Appuntamento all’Ospedale San Luigi di Orbassano, dove è stato inaugurato uno sportello per la registrazione delle dichiarazioni di volontà in merito alla donazione di organi e tessuti.

Nuova opportunità
«In tutti questi anni il San Luigi si è sempre distinto per una grande attenzione verso il tema della donazione di organi e tessuti – spiega il direttore generale, Francesco Arena -. Questa attenzione si concretizza con la presenza di un gruppo di coordinamento che coinvolge trasversalmente molti dei reparti ospedalieri, con l’assegnazione di un infermiere dedicato al 100% alle donazioni, con l’approvazione di corsi di formazione e con l’organizzazione di un sistema di disponibilità dei prelevatori che renda possibile il prelievo in ogni giorno dell’anno».

Impegno trasversale
Recentemente è stato siglato un accordo con l’Hospice Anemos, presso l’azienda, per la possibilità di donazione delle cornee anche preso la loro struttura. Sono inoltre stati definiti i preliminari per un accordo con la Città della Salute e della Scienza di Torino per l’inizio del percorso di donazione a cuore fermo presso la nostra azienda ed è in fase di progettazione l’inizio dell’attività di trapianto di cornea al San Luigi.

Come funziona
La dichiarazione resa verrà inserita nel database Sistema Informativo Trapianti, un registro consultabile dal personale medico, tramite un sanitario del Centro Regionale Trapianti, solamente dopo il decesso per verificare l’esistenza di un’espressione di volontà sulla donazione. Registrare la propria volontà è di fondamentale importanza, ricordano dall’ospedale, perché «permette ad un cittadino di esercitare un proprio diritto (Legge 91/99) e, in caso di necessità, sollevare i propri cari dalla scelta».

I numeri
Di seguito alcuni dati aziendali per la donazione di organi e tessuti: 64 donatori di cornee nell’anno 2022, il numero più alto raggiunto dall’azienda, secondo ospedale in Piemonte, per numero di donazioni. Dal 2000 ad oggi sono stati: 486 i donatori di cornee (in quasi tutti i reparti è avvenuta almeno una donazione); 40 donatori di organi; 31 donazioni di epifisi femorale da donatore vivente durante un intervento di protesi d’anca (progetto iniziato nel 2022). Nel 2023 sono già avvenute 6 donazioni di cornee e 3 donazioni di epifisi femorale.

Informazioni e prenotazione appuntamento
Coordinamento Ospedaliero Donazioni Organi e Tessuti (CODOT)
Palazzina Uffici – Corridoio principale Piano Terra
Dal lunedì al venerdì. dalle ore 9.00 alle ore 16.00
011.9026108 / 335.1516263
codot@sanluigi.piemonte.it

(Alessandro Mondo, lastampa.it/torino)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su