DICIASSETTESIMA GRANFONDO CICLISTICA DEI TRAPIANTATI

BERGAMO- SIENA, 8 – 15 OTTOBRE 2023

L’Associazione Amici del Trapianto di Fegato OdV di Bergamo e Aido Nazionale, in concomitanza del 50° Anniversario di fondazione, organizzano per l’anno 2023 la 17ª Edizione della Granfondo Ciclistica dei Trapiantati aperta a tutti i ciclisti trapiantati d’organo.

La manifestazione si terrà da domenica 08 a domenica 15 ottobre 2023 in 7 tappe da Bergamo a Siena toccando Cremona, Reggio Emilia, La Spezia, Cecina, Pisa e Grosseto per arrivare al traguardo finale di Siena.

La manifestazione ciclistica, a carattere nazionale, viene tradizionalmente organizzata da 16 anni dall’Associazione Amici del Trapianto di Fegato Onlus di Bergamo in collaborazione con la ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo per promuovere la cultura della donazione degli organi, grazie anche alla testimonianza dei trapiantati durante il percorso.

Quest’anno nella ricorrenza del 50esimo di fondazione di AIDO la manifestazione viene organizzata e svolta insieme ad AIDO Nazionale.

“La Granfondo dei trapiantati vuole essere uno strumento per diffondere nelle scuole e nelle comunità che incontreremo la cultura della donazione degli organi e quella del trapianto come nuove possibilità che la scienza mette a disposizione per salvare vite umane, dimostrando che chi riceve un organo non solo può tornare a svolgere una vita normale, ma anche a svolgere attività sportive rilevanti – ha commentato Marco Bozzoli, Presidente dell’Associazione Amici del Trapianto di Fegato.

“La compartecipazione di AIDO Nazionale, nell’anno del 50esimo di Fondazione, afferma la sua Presidente Flavia Petrin, rappresenta un importante valore aggiunto che consente, grazie alla presenza delle 2 associazioni, di interpretare al meglio il percorso della donazione e del trapianto”

“Torna la Granfondo dei Trapiantati e torna per tutti noi l’opportunità di riscoprire il valore della donazione d’organo, un gesto di grande generosità ma soprattutto di straordinario senso civico. Credo sia particolarmente importante l’impegno di testimonianza di rinascita che i trapiantati trasmetteranno chilometro dopo chilometro, e il lavoro di sensibilizzazione che l’Associazione Amici del Trapianto di Fegato insieme ad AIDO andranno a compiere tappa dopo tappa negli incontri con le scuole e nelle comunità. Sono certa che i cittadini lombardi, emiliani, liguri e toscani sapranno cogliere l’entusiasmo per la vita che anima i ciclisti e il valore altamente simbolico ed educativo dell’impresa. Buon viaggio!” Dichiara Marcella Messina, Assessora alle Politiche sociali del Comune di Bergamo

Anche la 17° Granfondo è organizzata con la collaborazione della ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo:

“Anche il ritorno della Granfondo trapiantati, dopo lo stop di 3 anni a causa della pandemia da Covid-19, è un segnale importante della ripresa di tutte quelle iniziative di educazione e aggregazione che scandivano la nostra vita prima del 2020 e che il virus aveva spazzato via – ha commentato Maria Beatrice Stasi, Direttore generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo -. La Granfondo è una tradizione arrivata alla sua 17esima edizione che quest’anno può tornare a rinnovarsi per portare il valore della donazione degli organi e dell’attività di trapianto in giro per l’Italia, partendo da una città che è stata la culla di entrambe. Grazie all’Associazione Amici del Trapianti di Fegato e ad AIDO che con il loro lavoro non solo riescono a stare accanto a chi attende un trapianto o l’ha appena ricevuto, ma anche a dimostrare con queste iniziative la forza di un dono così prezioso”.

La Carovana della Granfondo è composta da 40 persone, 24 iscritte ad AIDO, 25 ciclisti (di cui 11 trapiantati, 13 iscritti ad AIDO), e 15 volontari organizzatori (11 iscritti ad AIDO) e da 4 pulmini e un furgone. La carovana è completamente autonoma, ha un direttore di gara (Diego Vezzoli) e un responsabile sanitario (Mariangelo Cossolini).

“La Granfondo, spiega Mariangelo Cossolini, vicepresidente dell’Associazione

e già direttore del Coordinamento Prelievo e Trapianto di Organi dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo, è prima di tutto un’occasione per stare in gruppo, ma anche un modo per fare attività fisica che, come dimostrato da alcuni studi, permette di ottenere benefici per la salute e di allungare la vita all’organo interessato”.

Nelle scuole e comuni che la Granfondo tocca lungo il percorso, grazie alle testimonianze dei trapiantati e al contributo di AIDO Nazionale e Locali, si forniscono informazioni per una scelta consapevole sulla possibilità di donazione degli organi dopo la morte.

Le peculiarità della Granfondo quindi sono costituite da:

  1. Un incontro nelle località sede di arrivo di tappa dalle ore 17:00 alle 18:00 nei palazzi comunali o negli ospedali con le Istituzioni, Associazioni di volontariato del settore, Cittadini, organi di stampa, i pazienti, le autorità sanitarie, medici, infermieri
  1. Un incontro nelle scuole delle città sede di tappa la mattina successiva all’arrivo dalle 8:30 alle 10:00 dove si porta un messaggio sulla donazione d’organi con le testimonianze dei trapiantati, e gli interventi di Aido e Associazione Amici del trapianto di fegato di Bergamo.

La Granfondo, competizione sportiva e solidale, infonde coraggio a tutti coloro che sono prossimi ad un intervento di trapianto e, nello stesso tempo, consente di educare studenti e cittadini sull’importanza di effettuare la scelta di donare gli organi per salvare vite umane.

I RESPONSABILI

Responsabili generali

Marco Bozzoli, Presidente Associazione Amici del trapianto ODV di Bergamo

Flavia Petrin, Presidente AIDO Nazionale ODV

Direttore di gara

Diego Vezzoli

Direttore sanitario e logistica

Mariangelo Cossolini

Logistica e Cucina

Carla Chiocchi e Oliver Bigoni

Referente per i Gruppi Aido locali e Regionali

Everardo Cividini

Un doveroso ringraziamento ai componenti del Comitato Organizzatore, ad Aido Nazionale per la piena condivisione dell’organizzazione, alla Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo sempre a fianco della nostra Associazione e anche quest’anno e con la presenza attiva del Coordinatore trapianti dott. Sergio Vedovati, al Comune di Bergamo che ci ha concesso il Patrocinio di Bergamo-Brescia Città Capitale della Cultura 2023 e, non da ultimo, a Coldiretti Bergamo, col nuovo Presidente Gabriele Borella che ci ha fornito gratuitamente alcuni loro prodotti da consumare ai pasti di mezzogiorno per i partecipanti.

Scarica il comunicato stampa

Scarica la locandina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto