Logo Aido

Dati 2021 su donazioni e trapianti in Veneto. Il presidente Regionale Cestaro: «Siamo orgogliosi. Continuiamo a lavorare tutti insieme per assicurare una possibilità di cura a un numero sempre più elevato di pazienti che attendono un trapianto»

COMUNICATO STAMPA AIDO VENETO
Dati per il 2021 su donazioni e trapianto d’organi in Veneto

Il presidente Cestaro: “Siamo orgogliosi. Continuiamo a lavorare tutti insieme per assicurare una possibilità di cura a un numero sempre più elevato di pazienti che attendono un trapianto”.

(Venezia, 18 gennaio 2022) – “Evviva il Veneto che fa bene il bene“. Con queste parole il presidente di Aido Veneto, Luca Cestaro, commenta i dati pubblicati oggi dal Centro nazionale trapianti e relativi alle donazioni e trapianti d’organo in Veneto per il 2021 (si veda comunicato del presidente della Regione Zaia).
“Siamo orgogliosi. In un anno tragicamente segnato ancora dalla pandemia da Covid – spiega Cestaroil bilancio si chiude con numeri e note positivi su tutto il fronte. Il Veneto si conferma virtuoso e d’esempio. Un risultato eccezionale frutto della collaborazione di tuti coloro che vi lavorano, dal primo all’ultimo, in ogni sede e a ogni livello, a cui va il nostro plauso e grazie“.
Aido, nonostante le difficoltà contingenti, continua ad essere impegnata su tutto il territorio regionale in particolare nella promozione della cultura del dono, operando affinché ciascun cittadino maggiorenne possa scegliere con consapevolezza se donare, quando sarà il momento, oppure no.
Naturalmente la risposta può anche essere negativa, ma quel che più conta è decidere con cognizione di causa piuttosto che rimanere nell’incertezza – osserva Cestaro – Il trapianto è in tanti casi l’unica possibilità di cura rimasta per alcuni pazienti. Tutti insieme dobbiamo continuare nel percorso intrapreso affinché sempre più persone possono trovare la guarigione per tornare a una vita normale. I numeri del 2021 – conclude il presidente – non solo ci danno soddisfazione, ma anche la carica per poter fare ancora di più e meglio per chi ha bisogno“.

Alvise Sperandio, Ufficio stampa Aido Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su