A Modena e Roma in Lamborghini con due reni da trapiantare: dalla Polizia «il regalo di Natale più bello»

Lo speciale trasporto, con partenza da Padova, tra martedì 13 e giovedì 15 dicembre: «Ci auguriamo che due persone e le loro famiglie possano trascorrere un Natale più felice e sereno»

Da Padova a Roma, passando per Modena, a bordo di un bolide in grado di superare i 300 chilometri orari. Obiettivo: «Consegnare il regalo di Natale più bello». No, non si tratta di un upgrade della slitta di Santa Claus, che mai e poi mai rinuncerebbe alle sue renne anche in cambio di centinaia di cavalli vapore, bensì della speciale operazione portata a termine nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato grazie a una delle sue velocissime Lamborghini Huracán.

Il regalo di Natale in questione è infatti «la vita», e non potrebbe essere altrimenti considerato che la vettura ha fatto giungere a destinazione in tempi record due reni da destinare ad altrettanti pazienti in attesa di trapianto: uno al Policlinico di Modena, l’altro al Tor Vergata di Roma. A raccontarlo in questi termini è stato martedì mattina l’account Facebook ufficiale della stessa Polizia di Stato: «Ci auguriamo che grazie al lavoro di squadra, realizzato insieme al Centro Nazionale Trapianti – si legge –, due persone e le loro famiglie possano trascorrere un Natale più felice e sereno».

A corredo del post (che ha fin qui accumulato più di 5 mila «Mi piace», oltre 600 condivisioni e quasi 400 commenti, tutti di grande stima e supporto da parte degli utenti), cinque scatti relativi allo speciale trasporto: dall’inserimento del box frigo nella parte anteriore del veicolo alla sua consegna ai medici che avevano richiesto gli organi.

Più nel dettaglio, la prima parte del tragitto – dall’ospedale civile di Padova al Policlinico di Modena – è stata percorsa sfrecciando in autostrada martedì 13, con un equipaggio della Polizia Stradale di Padova ad assicurare alla Huracán la necessaria assistenza in ambito urbano. La seconda, fino al Tor Vergata di Roma, è stata invece completata giovedì 15 con l’ausilio della Polizia Stradale di Firenze.

Non è certo la prima volta che il Corpo attualmente guidato da Lamberto Giannini impiega una Lamborghini per la consegna urgente degli organi. Un simile viaggio da Padova a Roma, per esempio, era stato effettuato (in sole tre ore) a ottobre 2020. In questo caso si è tuttavia trattato di un trasporto doppio, reso ancora più speciale dal periodo prefestivo in cui è stato organizzato. Ma come mai – si chiedono in molti – in questi frangenti non vengono utilizzati gli elicotteri? Sempre tramite Facebook, già due anni fa a rispondere fu proprio la Polizia: «In realtà, nel 60% dei casi, i trasferimenti avvengono per via aerea. La nostra supercar viene invece impiegata, su impulso del Centro Nazionale Trapianti, quando gli organi, come ad esempio i reni, possono sopravvivere per più ore fuori dal corpo umano e quando il trasporto può essere programmato con largo anticipo, come accade nelle cosiddette donazioni “crossover” tra vivi. L’uso della Lamborghini permette così di lasciare liberi gli elicotteri per le emergenze improvvise, ma di garantire comunque la consegna in assoluta sicurezza e in tempi rapidi». Anche sotto Natale.

(Alessandro Vinci, corriere.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su